SERVIZI OFFERTI

Riguardo al panorama bituminoso rimane ad oggi il sistema più innovativo e sicuro. Consiste nella posa di una sola membrana bituminosa applicata a freddo su un letto formato da apposito e specifico collante adesivo.

Detto manto costituisce un ottimo strato temporaneo a tenuta d’acqua prima dell’applicazione della membrana, riducendo i rischi di infiltrazioni durante l’esecuzione. La membrana non è soggetta a surriscaldamento incontrollato durante la posa, pertanto dopo la messa in opera rimane perfettamente integra mantenendo inalterate le caratteristiche iniziali.

Il collante bituminoso garantisce l’aderenza totale, oltre ad offrire tutti i vantaggi ad essa relativi (resistenza all’azione negativa del vento, facile individuazione di accidentali infiltrazioni, migliore sinergia termica fra manto e strato sottostante), riduce il pericolo derivante da eventuali movimenti dei supporti su cui è applicato, grazie alla plasticità permanente dello stesso.

UTILIZZO:

  • Coperture piane civili ed industriali
  • Terrazzi, balconi, logge, lastrici solari
  • Coperture inclinate in cls ed in legno
  • Parcheggi
  • Ponti e viadotti
  • Solaio carrabili e pedonali
  • Giardini pensili

Le membrane sintetiche impermeabilizzanti in PVC hanno fatto il loro ingresso nel panorama dei sistemi impermeabili alla fine degli anni ‘60 inizialmente nelle opere idrauliche e in seguito anche in opere interrate e coperture.

Proprio questi due settori hanno saputo sfruttarne al meglio le caratteristiche tecniche facendo diventare i manti sintetici impermeabilizzanti in PVC dei partner insostituibili laddove erano richieste eccellenti prestazioni di protezione impermeabile associate a leggerezza e facilità di posa in opera.

Oltre al PVC anche il sistema in TPO (poliolefine) ha preso parecchio spazio negli ultimi anni, arricchendo ancor di più l’alternativa ai sistemi bituminosi tradizionali. Possiamo quindi considerare i manti sintetici affidabili e collaudati.

UTILIZZO:

  • Coperture piane civili ed industriali
  • Terrazzi, balconi, logge, lastrici solari
  • Parcheggi
  • Ponti e viadotti
  • Solaio carrabili e pedonali
  • Giardini pensili
  • Piscine e laghetti
  • Vasche di accumulo ed antincendio

Nella realizzazione di ambiti interrati in presenza di falda è basilare creare un’impermeabilizzazione continua esterna, deformabile e perfettamente adesa alla nuova struttura, in grado di recuperare sue eventuali limitate future fessurazioni.

La struttura di fondazione, oltre a trasferire al terreno i carichi della struttura in elevazione, deve contrastare la spinta idraulica (sia permanente che occasionale).

I sistemi proposti per l’impermeabilizzazione delle strutture interrate consistono nella realizzazione di un rivestimento continuo, esterno alla struttura in calcestruzzo (platea e pareti di fondazione) mediante utilizzo di manufatti a base di bentonitica: il telo bentonitico contiene bentonite a base di sodio naturale, una particolare argilla montmorillonitica che possiede la caratteristica di rigonfiare, se a contatto con l’acqua o con la sola umidità, trasformandosi in un gel con elevatissima capacità impermeabilizzante e auto confinante.

UTILIZZO:

  • Locali interrati di ogni genere
  • Garages
  • Cantine
  • Viadotti
  • Fondazioni interrate